Come prevenire e curare i capillari e le vene varicose

cure-capillari-vene-varicose
cure-capillari-vene-varicose

Odiate dalle donne le vene varicose sono sicuramente antiestetiche, ma sono soprattutto un problema circolatorio da non trascurare.
I capillari delle gambe sono simili alle vene ma sono più piccoli.Sono spesso rossi o blu e sono più vicini alla superfice della pelle che non le vene varicose.Possono apparire come dei rami di albero o una ragnatela con corte linee frammentate.Sono più spesso sulle cosce ma anche su gambe e piedi.
Alla base dell’insorgenza dei capillari e delle vene varicose delle gambe vi è spesso una situazione di insufficienza venosa caratterizzata o meno da incontinenza valvolare venosa. L’aumento della pressione del sangue venoso favorisce la formazione di capillari. Non c’è dubbio che la predisposizione genetica o familiare ,fattori ormonali , particolari situazioni posturali o la esposizione eccessiva al sole possano peggiorare in maniera determinante la situazione.
Anomalie vascolari come quelle descritte si riscontrano sul 50-55% delle donne.

Le vene varicose e i capillari sulle gambe interessano quasi il 70% delle donne adulte, e in alcuni casi i capillari iniziano a comparire già a partire dai 30 anni e purtroppo rischiano di peggiorare notevolmente in seguito ad una gravidanza.

I RIMEDI NATURALI:

Per tonificare i capillari e rinforzarne la struttura ci sono rimedi naturali diversi. L’integrazione alimentare è efficace se contiene vitamine B, C ed E, Sali minerali come il rame, lo zinco, il magnesio e il selenio. Un rimedio molto utile lo troviamo anche in fitoterapia con l’utilizzo di piante indicate per questo tipo di disturbo: vite, ippocastano e mirtillo. Gli estratti di queste piante possono esser impiegati sia per uso orale o in pomate e creme per uso esterno.
La vite presenta una spiccata caratteristica di tonico vasale con azione vasoprotettrice. Nella medicina popolare antica si attribuiva a questa pianta la proprietà di bloccare le emorragie e di ridurre gli ematomi derivanti da eventi traumatici. L’ippocastano contiene sostanze che esercitano a livello vascolare un’efficace azione vaso costrittrice, permettendo il deflusso ematico dai vasi venosi congestionati e diminuendo gli “ingorghi” a livello dei capillari superficiali. Il mirtillo svolge un’azione astringente, antibatterica e vaso protettrice della struttura sia delle vene che delle arterie e normalizza la permeabilità dei capillari. Tra le nuove soluzioni naturali per eliminare i capillari visibili sulle gambe, ci sono le soluzioni fisiologiche ipertoniche: acqua salata concentrata sterile, senza l’ applicazione di liquidi chimici.
Il meccanismo d’ azione contro vene varicose e capillari sulle gambe è lo stesso di quello dei farmaci tradizionali: un progressivo riassorbimento, ma senza tossicità, senza pericolo di allergie o altre controindicazioni. Bisogna, però, evitare di esporre al sole la parte trattata per una settimana.

LA MEDICINA ESTETICA:

Tra le soluzioni possibili per la cura delle vene varicose e dei capillari visibili, nel campo dei trattamenti di medicina estetica c’è l’ utilizzo di sclerosanti: sostanze che, attraverso delle iniezioni mirate, chiudono il capillare riportando la gamba al suo colore naturale. Il trattamento di medicina estetica per eliminare vene varicose e capillari prevede 3 sedute di 45 minuti l’ una; il costo medio di una seduta si aggira intorno ai 100 euro

Oggi si può anche ricorrere a laser specifici come lo Sclero-laser, una fonte laser Neodimio-yag e Dye Pulsato.

Con questo laser è possibile eliminare in una sola seduta di pochi minuti tutti gli inestetismi cutanei come couperose, voglie di vino, angiomi e capillari dilatati delle gambe, capillari ai lati del naso o intorno alle labbra.

Grazie a questo laser di ultima generazione è possibile ottenere lo stesso risultato della scleroterapia, senza gli effetti indesiderati più frequenti (allergie alla sostanza sclerosante, dolore, macchie scure )

La prevenzione e il mantenimento dei risultati ottenuti da entrambi i trattamenti deve però durare tutta la vita.

Hai trovato il post interessante? Allora condividilo:

Leggi anche:

Article written by

Please comment with your real name using good manners.

Leave a Reply